05/11/2020 - Idee per il week-end

Dove vedere i murales in Italia: le città che diventano libri a cielo aperto

In Italia esistono città che sono libri a cielo aperto: sono quelle animate dall’arte di strada dei murales, dipinti sui muri delle case o alle porte. Passeggiate incantevoli e curiose per bambini e adulti!

Dove vedere i murales in Italia: le città che diventano libri a cielo aperto
Redazione

A volte far camminare i bambini in visita a città e musei può essere difficilissimo.
Ma ci sono gite dove questo problema non si pone: sono le città dei murales, coi muri delle case o delle porte dipinti, che diventano libri a cielo aperto, da divorare camminando, anche coi più piccoli. In Italia ce ne sono tantissime: ecco qualche indicazione su dove vedere i murales in Italia,
Regione per Regione!

Dove vedere i murales in Piemonte

I muri e le porte dipinti, i colori e l'atmosfera magica del Piemonte regalano emozioni a grandi e piccini. Ecco alcune indicazioni su dove vedere i murales in Piemonte.

I murales di Pinocchio a Vernante

Sulla strada verso la Francia, poco prima del Colle di Tenda, ci sono i murales di Pinocchio a Vernante, un paesino che è meta ideale per le famiglie, animatissimo in estate e tappa imperdibile per gli appassionati degli sport invernali nelle stagioni più fredde. Sono tantissimi, infatti, i motivi per venire a fare una gita a Vernante, ma una su tutte è il percorso di murales realizzati in onore a Attilio Mussino, zio e disegnatore del famoso burattino, che tra queste valli visse e morì. Alla storia di Collodi è dedicata ogni cosa qui: i murales con Pinocchio che raccontano tutta la storia del burattino, di Geppetto e della fata turchina, ma anche i grandi giardini con area gioco o il Museo di Attilio Mussino, dove sono custoditi alcuni lavori, dipinti, tavole, bozze e libri dello zio di Pinocchio.
Vernante è anche la base di partenza per una gita al parco naturale di Palanfrè ed è sulla strada che da Torino porta a Ventimiglia e poi alla Costa Azzurra passando dal Tenda.

vernante-murales-piemonte"
I murales di Pinocchio a Vernante

I murales a Marentino

Marentino, a pochi chilometri da Torino, è l'ideale per fare una gita tra le colline e per ammirare i murales sui muri in rebus!
Già, i murales a Marentino sono rebus, da studiare e osservare per tutto il tempo necessario, circondati da un paesaggio incantevole con vista sulla città. Grazie alla collaborazione di grandi artisti e della settimana enigmistica, dal 2005 sulle pareti delle case vengono illustrare una serie di rebus, dedicati ai tesori del territorio. Sono una ventina i dipinti e ogni anno aumentano; ma attenzione, non ci sono le soluzioni!
Marentino è dal 2007 anche Città del miele e vanta un Centro Apiario Sperimentale, composto da quattro arnie e circondato da protezione che ne permette l’osservazione e lo studio. Grande l'animazione e la festa in paese a settembre per la Fiera del miele.

murales-piemonte-marentino
I murales in rebus di Marentino


I murales ad Arcumeggia in Lombardia

Sono diversi i paesi vicino a Varese che vantano facciate artistiche, colorate e dipinte. Tra tutti citiamo Arcumeggia, un piccolo borgo dove, a partire dagli anni ’50, alcuni artisti hanno tentato di riqualificare il centro storico nel tentativo di contrastare l'abbandono dei territori montani. Così sono comparsi i murales ad Arcumeggia in Lombardia, affreschi sulle facciate delle case rurali, che hanno dato vita a una galleria aperta e diffusa. I dipinti riprendono scene di tutti i giorni, di vita contadina.
Da vedere i bellissimi cortili di Arcumeggia.

arcumeggia-murales
credits: inLombardia - murales ad Arcumeggia in Lombardia


I murales a Valloria in Liguria

I murales a Valloria in Liguria sono tantissimi; ma questa volta sono le porte ad essere dipinte. Sono 150 le porte colorate che rallegrano questo piccolo borgo medievale, con case in pietra e vicoli in ciottoli. Un momento ideale per visitare questo paesino è in estate durante la festa “A Valloria fai baldoria”, durante la quale gli artisti ospiti dipingono nuove porte prima di fare festa.
Da vedere per chi capita da queste parti, il Museo delle cose perdute, che raccoglie oggetti dimenticati e passati di moda, oggi non più utilizzati perché andati fuori uso e sostituiti. Il museo è allestito nell’oratorio di Santa Croce, dove sono ricostruite ambientazioni dedicate a oggetti di uso domestico o artigianali tradizionali della borgata, spesso inventati e costruiti dagli stessi abitanti, ma anche attrezzi di lavoro di una volta legati alla produzione di olio e alla coltivazione dei campi. Un viaggio nel passato attraverso lo sguardo curioso e creativo degli abitanti della vallata. Il museo è visitabile tutti i giorni su prenotazione.

I murales di Cibiana di Cadore in Veneto

Sono gli antichi mestieri i protagonisti dei murales di Cibiana di Cadore in Veneto, i mestieri in via d'estinzione, di artigianato tradizionale e eccellente, come il fabbro, il carbonaro, il mugnaio. Una cinquantina gli affreschi realizzati da mani locali e da artisti stranieri (provenienti anche dal Giappone o dall'ex URSS), dagli anni '80 ad oggi, per ridare vita al centro storico di Cibiana di Cadore ma anche per ricordare le tradizioni e le abitudini di un tempo. Proprio per l'autoreferenzialità e il realismo dei dipinti sui muri, si dice che Cibiana di Cadore sia "il paese che dipinge la sua storia". Di fatto è così e ogni murales racconta la storia della casa che colora: la casa del fabbro accoglie un dipinto di questo mestiere, così come per il falegname o il mugnaio. Sono i mestieri dei residenti che hanno abitato il paese insieme a mestieri, tradizioni e leggende. Ogni anno i murales crescono e il modo migliore per osservarli è percorrendo a piedi o in bici un itinerario da Masariè a Cibiana di Sotto, la borgata più caratteristica, fino a Pianezze.

Dove vedere i murales in Emilia Romagna

L'Emilia Romagna si colora di allegria grazie agli splendidi muri dipinti delle sue città. Ecco alcune indicazioni su dove vedere i murales in Emilia Romagna.

I murales di Bersani

Una tappa da non perdere per chi viaggia in Emilia o la attraversa di passaggio è la località I Bersani, presso Castellana, in Provincia di Piacenza. I murales di Bersani raccontano le fiabe tradizionali, da Pinocchio a Cappuccetto Rosso, da Alice nel Paese delle Meraviglie a Cenerentola, poi ancora Peter Pan, il Pifferaio Magico e tanti altri ancora. I murales di Bersani sono realizzati dall’Associazione Arte Nostra e accompagnano i bambini a passeggio per il centro storico con occhi all'insù e bocca aperta dallo stupore!
Durante il periodo natalizio il paese diventa palcoscenico di presepi realizzati dagli abitanti del borgo, artigianalmente e con materiali di recupero. Sempre in questo periodo di festa vengono realizzate statue a grandezza naturale rappresentanti i mestieri tradizionali di una volta.

murales-della-emiliaromagna
I murales di Bersani in Emila Romagna

I murales di Dozza

A trenta chilometri da Bologna e a sei da Imola si trovano i murales di Dozza. I muri di questo borgo medievale, infatti, ospitano più di cento dipinti realizzati da grandi artisti italiani e stranieri. I murales coloratissimi e fatati fanno di Dozza uno dei cento “Borghi più Belli d’Italia”, che nella terza settimana di settembre si anima per la Biennale d’Arte Contemporanea del "Muro Dipinto”. La manifestazione, nata a metà degli anni '60, ogni due anni ospita artisti e testimonial per la realizzazione di nuovi affreschi e grazie a rappresentazioni, esibizioni e spettacoli riporta il pubblico a stretto contatto con l'arte.

I murales di Braccano nelle Marche

Immersi in una splendida valle, sul versante occidentale del Monte San Vicino, in Provincia di Macerata, si trovano i murales di Braccano nelle Marche. Poco meno di cento i murales e 150 circa gli abitanti. Disegni immensi accolgono e seguono i visitatori: volti di donna, felini, lupi, mani e fiori, realizzati da artisti italiani e stranieri insieme a studenti dell’Accademia di Brera e di Macerata.

murales-braccano-marche
I murales di Braccano nelle Marche


I murales a Rocca di Papa nel Lazio

I Murales a Rocca di Papa nel Lazio sono immensi e coloratissimi, nel parco dei Castelli Romani. L'iniziativa dei muri dipinti nasce negli anni '80 dall'idea e la passione del pittore Miro Fondi, che insieme ad alcuni altri artisti locali e internazionali ha negli anni creato una vera e propria galleria d'arte. Sono stati molti nel tempo gli artisti che hanno deciso di dare un contributo per rendere unica la passeggiata nel centro storico di Rocca di Papa. Decine le opere lasciate sulle pareti delle case e sui muri delle stradine del borgo, immagini di vita quotidiana o dipinti più simbolici e concettuali, che rendono la visita a questo borgo unica e sorprendente.

murales-lazio
I murales di Rocca di Papa nel Lazio

I murales di Aielli in Abruzzo

Aielli, in Abruzzo, è un piccolo borgo montano della Marsica diventato un vero e proprio museo a cielo aperto e punto di riferimento per gli appassionati di arte moderna. Qua diversi artisti di fama internazionale hanno negli anni dipinto i muri degli edifici messi a disposizione dal Comune e dagli stessi abitanti, dando vita ai coloratimurales di Aielli in Abruzzo. Una passeggiata nel centro regala molte emozioni: enormi e meravigliosi i murales su muro da ammirare semplicemente passeggiando tra i vicoli. La maggior parte dei murales è a tema astronomico, in onore alla torre di epoca medievale, la Torre delle Stelle, che ospita un importante osservatorio astronomico e il Museo delle stelle.
Ogni anno per tre settimane il festival Borgo Universo anima le stradine medievali del piccolo borgo con esibizioni di street art e tanti eventi, per invitare il pubblico ad ammirare l'arte, i murales con le stelle e il cielo di Aielli.

murales-abruzzo
credits: Okuda- murales di Aielli in Abruzzo

I murales a Satriano e Stigliano in Basilicata

Sono oltre 150 i murales a Satriano di Lucania in Basilicata, che dal 1988 è riconosciuta come capitale dei murales. Iscritta tra i Borghi autentici d'Italia e all'associazione dei Comuni Virtuosi, Satriano di Lucania è il paese del pittore Giovanni De Gregorio (vissuto nella seconda metà del Seicento), conosciuto come “Il Pietrafesa”, celebre riferimento della cultura pittorica lucana tra tardo manierismo e barocco. I murales del centro storico di Satriano di Lucania sono grandi e colorati, a volte allegri e altre volte più spenti. Rappresentano diversi temi, dalle credenze e tradizioni locali agli antichi mestieri, fino a illustrare scene di vita quotidiana del popolo lucano e del pittore De Gregorio.
Da visitare anche il Museo multimediale “Il palco dei colori de il Pietrafesa”, allestito nella residenza signorile della Rocca di Poggiardo. Qui gli ospiti vengono accompagnati proprio dal pittore lungo un percorso multisensoriale che conduce nella sala del video-ambiente, dove immagini, giochi di luci e musica rimandano ai capolavori dell’artista conservati in Basilicata, Campania e Calabria.
Interessante per i bambini anche il Museo della civiltà contadina, nell'antico Palazzo Loreti, che propone la fedele ricostruzione di un’abitazione contadina di tipo tradizionale, con cucina, camera da letto e stalla per gli animali nella stessa stanza.

Stigliano, un piccolo borgo nel cuore della Basilicata aggrappato alle pendici del Monte Serra, ultima propaggine dell’area dei Calanchi lucani, ogni anno si anima con appARTEngo Festival di Street Art che richiama artisti da molte parti d0Italia e d'Europa.
Le case e le vie del paese si colorano di opere d'arte e il paese ricomincia a vivere.

festival di street art
I murale di Stigliano

I murales di Diamante in Calabria

Diamante è una meta imperdibile per chi si dirige a Sud, sia per lo splendido mare (per le sue acque cristalline prende il nome di “perla del Tirreno”) e la grande spiaggia che per la meravigliosa passeggiata tra le vie colorate del centro storico. Proprio a Diamante nel 1981 è partita l'Operazione murales, voluta dal pittore Nani Razzetti per dare vita e colore al già bellissimo centro storico di Diamante. Oggi, tra stradine di pietra, portoni in legno e grandi mazzi di peperoncini e cipolle rosse, sono esposti all'aria aperta i murales di Diamante in Calabria, realizzati negli anni da artisti italiani e stranieri. Svariati i temi delle opere, che riprendono scene di vita quotidiana fino ad arrivare a disegni più scenografici, psichedelici e fantasiosi.

I murales a Orgosolo in Sardegna

Suggestivo e curioso, anche se le tematiche non sono propriamente infantili, è Orgosolo, il paese museo in Provincia di Nuoro, nel cuore pulsante della Barbagia. I murales di Orgosolo in Sardegna sono immagini di politica, cultura, di resistenza, giustizia e lotta, volute da un gruppo di anarchici nel Novecento e poi man mano aumentate per mano di simpatizzanti e solidali. Nei dipinti c'è la vita quotidiana e le tradizioni pastorali, c'è la storia centenaria di Orgosolo, lo sdegno del '68, immagini di banditismo insieme a quelle di lotta più recente, anche di paesi lontani a cui Orgosolo è solidale. Sono 150 circa le opere realizzate da artisti locali e internazionali, simbolo di un fermento culturale attivo e di protesta vanto di questa terra.
Dai circa 600 metri d’altitudine di Orgosolo si può ammirare lo spettacolare e impervio paesaggio del Supramonte di Orgosolo. Natura selvaggia e incontaminata con profonde gole, grotte e tacchi calcarei da visitare con guide esperte, ma non sempre adatte al passo dei più piccoli. Tra i monumenti naturali da non perdere c'è il canyon di Gorroppu, percorribile su un lato, che con i suoi 22 chilometri e le pareti alte 450 metri è uno dei più profondi e spettacolari d’Europa.
Due le feste da segnare: a Ferragosto la corsa dei cavalli sa Vardia ‘e mes’Austu, e a metà ottobre con l'evento enogastronico e di folklore Gustos e Nuscos.

murales-sardegna
credits: Inguaribile VIaggiatore- murales a Orgosolo in Sardegna


Cerchi suggerimenti e consigli per le vacanze con la tua famiglia?
Entra in Its4kids, la più grande community FB,
dedicata alle vacanze con i bambini!
Ti aspettiamo!

Conosci altri murales da visitare?

Spero che questo articolo ti sia utile per una bella gita fuori porta con i bambini.
Se vai a fare un bagnetto in uno di questi luoghi faccelo sapere condividendo l'esperienza nella nostra community FB Its4kids, in vacanza con i bambini o pubblicando su Instagram con l'hashtag #its4kids.

Se conosci altre città con dei bei murales faccele conoscere!

Leggi anche

Musei del treni e del modellismo ferroviario  in Italia per famiglie

Musei ferroviari e modellismo in Italia

I treni affascinano grandi e piccini. Ma lo sapevate che esistono dei veri e propri musei ferroviari per sognare davanti a centinaia di preziosissimi modellini o prestigiosi vagoni storici restaurati? Ecco i musei ferroviari in Italia.
Boat and breakfast per famiglie

Boat and breakfast: dormire una notte in barca

Anche in Italia esiste la possibilità di dormire una notte su una barca ferma al porto.
Piste ciclabili per bambini per famiglie

Le piste ciclabili per bambini più belle d'Italia

Dall'estremo Nord d'Italia al confine con l'Austria ecco le piste ciclabili più belle da percorrere in famiglia con i bambini.
A bordo di un treno d'epoca con i bambini per famiglie

10 Itinerari con i bambini a bordo di un treno d'epoca

Il successo del cartone del Trenino Thomas lo conferma , i bambini amano i treni storici. Ecco 10 treni d'epoca restaurati per dare ad adulti e bambini l'opportunità di viaggiare su mezzi di trasporto simili a quelli visti al cinema o in tv.
Parchi con dinosauri per famiglie

I parchi con i dinosauri più belli d'Italia

I parchi con dinosauri, dove trovarli? Ecco una guida completa ai migliori parchi tematici di tutta Italia con nuove mete per le giornate all'aria aperta con tutta la famiglia.

Offerte

Iscriviti alla newsletter Its4kids
non perdere le nostre offerte formato famiglia.

Cliccando su "Iscriviti", accetti le condizioni e la informativa sulla privacy.

Ami viaggiare con la tua famiglia?

Offerte e idee
per il tempo libero!

Iscrivi alla newsletter, non perdere occasioni


Cliccando su "Iscriviti", accetti le condizioni e la informativa sulla privacy.