13/09/2021 - Week-end in famiglia

Alla scoperta delle Panchine giganti nell’Appennino Reggiano

Le panchine giganti sono arrivate in Emilia! Dolci sentieri di trekking e panorami mozzafiato

Alla scoperta delle Panchine giganti nell’Appennino Reggiano
Meri Cavani

Sapete cosa sono le Panchine Giganti?
Lo sapevate che in Italia ce ne sono già più di 100 sparse in più regioni? Le Panchine Giganti sono vere e proprie panchine di grandi dimensioni.
Nell’Appennino Reggiano ad oggi ci sono quattro Panchine Giganti: quella sul Monte Fosola, una a Ligonchio, una a Castellarano e la più recente Panchina Gigante a Baiso. Sono tutte installate in punti che permettono di godere di una posizione estremamente panoramica.

Queste magiche installazioni fanno divertire grandi e piccini, aiutano a sostenere e a promuovere il territorio locale e in alcuni casi a rendere piacevole una giornata di sano sport. Alcune delle panchine giganti, infatti, si raggiungono con sentieri di trekking, piacevoli passeggiate o anche in bicicletta.
È diventata una vera e propria mania, Big Bench mania!

Ecco qui la mappa per vederle tutte:

Big Bench Project

“Dalle Grandi Panchine di Chris Bangle, nasce l’iniziativa BIG BENCH COMMUNITY PROJECT (BBCP) per sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni fuori scala" (Fonte Big Beanch Community Project)

L'obiettivo dell'ideatore è sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni fuori scala.
Tutto è partito dall'idea di far sentire chi sale sulle panchine come bambini che si meravigliano della bellezza della vista che si ritrovano davanti.
L'iniziativa no profit è stata ideata e promossa dal designer americano Chris Bangle e dalla moglie Catherine, cittadini di Clavesana (Cuneo) nel 2009.
L'idea è stata a dir poco geniale visto che in pochi anni ne sono state realizzate molte altre!

È stata realizzata anche una applicazione BIG BENCH APP che vi permette di trovarle tutte. Ad ognuna è associata una foto, la posizione e l'indicazione del posto in cui poter acquisire il francobollo.
Il Francobollo? C’è la possibilità di collezionare i francobolli di ogni panchina gigante su un passaporto virtuale.

panchina gigante Ligonchio in Emilia
Panorama dalla panchina gigante Ligonchio

La panchina gigante di Ligonchio

Partendo da Ligonchio di Sopra i n circa 30 minuti di salita si raggiunge la grande panchina, che misura 3,20 metri di larghezza e 2,50 di altezza. La struttura è in ferro e la seduta in legno. La Panchina Gigante di Ligonchio è stata collocata su una piattaforma di cemento sul Monte della Croce.
A fianco sorge il faro ancora attivo, monumento dedicato agli alpini che non sono mai più tornati a casa.

Lungo il percorso che giunge alla Panchina Gigante Ligonchio si passa vicino ad alcune opere di artisti locali, acchiappasogni, il cuore gigante del bosco, uno spaventapasseri e altre piccole opere in legno. Arrivati in vetta potrete godere di una bellissima vista sulla Pietra di Bismantova (altra meta da non perdere se siete in zona).

Sul Monte della Croce sono state posizionate delle panchine con tavoli in legno per poter ammirare il paesaggio e fare un picnic. Potete rientrate ripercorrendo lo stesso tratto dell'andata oppure scendere dal lato opposto seguendo le indicazioni dietro la panchina.

opere panchina Ligonchio

Cosa fare a Ligonchio e dintorni

Da Ligonchio è possibile raggiungere il Passo Pradarena in circa 20 minuti di auto oppure per i più sportivi in bicicletta. Da qui partono molti sentieri di trekking accessibili anche con bambini, tra cui quello che raggiunge il Monte Cavalbianco.
Da Ligonchio potete partire e raggiungere in circa 40 minuti la Pietra di Bismantova oppure scendere e fermarvi a Febbio da dove parte la funivia per il Monte Cusna.
Molto bella ma impegnativa è la passeggiata verso il Rifugio Battisti.
Se volete fermarvi a Ligonchio per cena o per un semplice aperitivo con vista vi segnaliamo il Rifugio dell'Aquila.

la pietra di Bismantova
La pietra di Bismantova

Panchina Gigante di Castellarano

La Panchina Gigante di Castellarano denominata Panchina Gigante Granata n. 106, si trova sul monte Malee, al confine tra il territorio del comune di Castellarano e della frazione di Roteglia.
Dalla panchina si apre un’ampia vista panoramica sulla valle del Secchia e sui principali rilievi della zona, tra cui il Monte Cusna e il Monte di Valestra.

La panchina si può raggiungere dal centro di Castellarano. qui il percorso è lungo e in salita, adatto alle persone allenate.
In alternativa potete avvicinarvi con la macchina lungo la strada asfaltata che conduce ad essa. Parcheggiate in corrispondenza del segnale che indica la presenza della panchina gigante di Castellarano, in circa 10 minuti di ripida salita arriverete all'installazione.
Ulteriore alternativa è quella di partire dall'agriturismo San Valentino e in circa 20 minuti raggiungere la panchina Gigante Granata.

Panchina gigante sul Monte Fosola

Alla panchina gigante sul Monte Fosola si può arrivare sia da Felina, sia dal Castello di Carpineti.
Partendo da Felina, subito fuori dal centro del paese si trovano i cartelli rossi con la panchina. Il primo vi porterà in un grande parcheggio, che tuttavia è piuttosto lontano dalla panchina, quindi il consiglio è di proseguire fino alla fine della strada in auto, parcheggiare in corrispondenza di un piccolo parcheggio segnalato a sinistra.
In poco meno di mezz’ora si arriva al punto di interesse. La strada è sterrata e tutta in salita. Il percorso è fattibile anche con un buon passeggino da trekking.

Per i più allenati è possibile raggiungere la Panchina del Monte Fosola dal Castello di Carpineti. La passeggiata è adatta a tutta la famiglia e si percorre in circa due ore e mezzo.

Il castello di Carpineti ora è un imponente rudere, ma se facessimo un salto indietro nel tempo, a circa mille anni fa, rimarremmo ammirati della sua bellezza e imponenza. Il castello era così politicamente importante che veniva chiamato la nuova Roma e ai tempi di Matilde di Canossa, ospitò il papa Gregorio VII dopo il celebre incontro con l’imperatore Enrico IV.

castello di Carpineti

Panchina gigante di Baiso

Frequentato durante l'estate dalle famiglie emiliane per il parco acquatico Lido dei Calanchi, Baiso è una destinazione da scoprire tutto l'anno per chi ama passeggiare nelle dolci colline reggiane.
Un'occasione per scoprirlo è visitare la sua Panchina Gigante Arancione, inaugurata nel 2020.
Dalla panchina gigante si può ammirare il panorama che spazia dagli appennini alle colline reggiane fino giù alla pianura.
Cartelli illustrativi aiutano a identificare i paesi che si scorgono in lontananza.

Per raggiungerla si può parcheggiare nel parcheggio antistante il bar Castello, per poi proseguire a piedi per 25 minuti, seguendo il sentiero Cai 632, da via Castello di Baiso.

panchina arancione Baiso

Cerchi suggerimenti e consigli per le vacanze con la tua famiglia?
Entra in Its4kids, la più grande community FB,
dedicata alle vacanze con i bambini!
Ti aspettiamo!

Info utili

Un consiglio utile per tutti e quattro i percorsi è quello di portarsi dietro acqua e merenda, pranzo al sacco per chi ha voglia di un picnic. Crema solare, cappellino, abbigliamento tecnico e di facile lavaggio. Tanta voglia di passeggiare e una buona macchina fotografica per immortalare la salita sulle panchine giganti e i panorami che dall’alto si possono ammirare.

E al ritorno raccontaci come è andata, condividi tutte le foto e le info utili durante la vostra gita sulle panchine giganti.
Ci trovi su Facebook con la più grande community, dedicata alle vacanze con i bambini Its4kids - a misura di bambini e su Instagram @its4kids.familytravel .

Ti aspettiamo!

Leggi anche

Bologna con bambini, per famiglie

Bologna con bambini, tra torri, parchi e musei

Bologna è una città piena di vita, piacevole e facile da visitare con bambini a seguito. Bologna è sicuramente nota come città universitaria ma è adatta a tutte le età; è facilmente visitabile con passeggini nonché sulle due ruote. Sono tante le attività,
La Valle di Ledro con bambini per famiglie

La Valle di Ledro con bambini, tra natura, arte e passeggiate intorno al lago

Per chi ama la natura, lo sport e un clima mite anche d’estate Ledro diventa una meta adatta a tutta la famiglia. Ecco una guida sulle 5 cose da fare con bambini nella Valle di Ledro.
A Cattolica con bambini per famiglie

Cinque cose da fare a Cattolica con bambini

Cattolica con bambini è sempre una certezza. A pochi passi dalle Marche, Cattolica è l’ultima città della Riviera Romagnola prima di arrivare nell’altrettanto bella città di Gabicce. Cattolica è ideale per un weekend in famiglia o una settimana all’inse
Parma con i bambini per famiglie

Parma con i bambini tra castelli, parchi ed eccellenze food

Parchi pubblici, castelli e fortezze, buon cibo sono solo alcuni degli ingredienti per chi decide di trascorrere alcuni giorni a Parma con bambini.
10 cose da fare con i bambini in Valsugana per famiglie

10 cose da fare con i bambini in Valsugana

Natura, pace, aria fresca e pulita: non è strano che il Trentino sia diventato ormai una delle mete preferite dalle famiglie in vacanza, pieno com’è di luoghi da sogno adatti a grandi e piccini. Ecco a voi 10 cose da fare con i bambini

Offerte

Iscriviti alla newsletter Its4kids
non perdere le nostre offerte formato famiglia.

Cliccando su "Iscriviti", accetti le condizioni e la informativa sulla privacy.

Ami viaggiare con la tua famiglia?

Offerte e idee
per il tempo libero!

Iscrivi alla newsletter, non perdere occasioni


Cliccando su "Iscriviti", accetti le condizioni e la informativa sulla privacy.