Filtri Mappa

In vacanza in Sardegna con i bambini

Andare in (gr)vacanzain Sardegna con i bambini(/gr)offre molta scelta fra hotel, villaggi, agriturismi e appartamenti. La Sardegna è mare, ma anche natura e luoghi da scoprire con tutta la famiglia.

31 strutture trovate |<<12>>|

Una vacanza in Sardegna con i bambini offre molte possibilità per le famiglie in vacanza. In Sardegna ci sono villaggi, hotel, agriturismi, appartamenti e molto altro, basta capire quale sono le proprie esigenze e scegliere la destinazione.
Basta dire Sardegna e si pensa al mare, ed è così perchè questa regione è nota per le spiagge meravigliose e le acque cristalline. Dove andare al mare con i bambini in Sardegna? Se si cerca una vacanza in Sardegna con tutta la famiglia fatta di strutture, paesini e divertimento si può scegliere la zona di San Teodoro, Alghero o tutta l'area sud della regione. In particolare a San Teodoro c'è la spiaggia della Cinta, parecchio affollata ad agosto, ma negli altri mesi è una meta perfetta per chi cerca luoghi belli e comodi.
Se si cerca una vacanza con la famiglia più selvaggia e a contatto con la natura si può optare per la zona est che si estende nell'area di Cala Gonone. Ancora più selvagge e poco attrezzate le spiagge sulla costa ovest, comunque bellissime.
La zona nord è piutosto ventosa nel tratto che va da Santa Teresa di Gallura a Porto Torres. Mentre è bellissima e nota per le sue acque cristalline La Maddalena. Per chi ama lusso e un allure un po' vip si può optare a nord per la Costa Smeralda con Porto Cervo e Porto Rotondo e a sud a Villasimus.
Anche la Sardegna ha il suo numero di spiagge che hanno ottenuto la Bandiera Blu nel 2017 il prestigioso riconoscimento chje indica qualità delle acque e attenzione all'ambiente. Quinta regione in Italia per il numero di vesssilli, ecco le 11 località: Badesi, La Maddalena, Palau, Santa Teresa di Gallura, Sorso, Tortolì, Castelsardo, Oristano, Quartu Sant'Elena, Sassari e Teulada.
Ottimo anche il numero di Bandiere Verdi che si è aggiudicato il mere della Sardegna, questi riconoscimenti vengono dati dai pediatri italiani a quelle spiagge che sono più a misura di bambini per servizi, strutture, tipologie di arenili e altro. La Sardegna ha ottenuto le seguenti Bandiere Verdi: Alghero, Bari sardo, Cala Domestica, Capo Coda Cavallo, Carloforte-Isola di San Pietro: La Caletta - Punta Nera - Girin - Guidi, Castelsardo-Ampurias, Is Aruttas-Mari Ermi, La Maddalena-Punta Tegge-Spalmatore, Marina di Orosei-Berchida-Bidderosa, Oristano - Torre Grande, Poetto, Quartu Sant'Elena, San Teodoro, Santa Giusta, Santa Teresa di Gallura, Tortolì - Lido di Orrì, Lido di Cea.
Le spiagge della Sardegna sono - nella maggior parte dei casi - sabbiose. Può capitare di doverle raggiungere a piedi oppure usufruendo dell'apposito servizio navetta.
In Sardegna ci sono tantissime cose da fare e da vedere con i bambini. Partendo da sud vale la pena visitare Cagliari cità più verde d'Italia con i suoi numerosi parchi e giardini, merita una visita in compagnia dei bambini. Anche Iglesias è una meta imperdibile per una vacanza in Sardegna in famiglia, con la sua (dr)danza colorata degli ombrelli che ricorpono tutta una delle vie principali della cittadina e che sono diventati uno dei simboli dell'estate. Anche Alghero è una città della Sardegna da visitare con i bambini: antica, affacciata sul mare e con parchi e spazi dedicati a grandi e piccini. Nell'interno vale la pena visitare Barumini con l'area archeologica "Su Nuraxi" dove è possibile visitare un imponente Nuraghe, questa tipologia di strutture è presente per gran parte del territorio sardo e sono resti della civiltà nuragica. La Sardegna è una regione ricca di storia e nel suo territorio sono stati trovati reperti preistorici. Una zona archeologica di grande pregio è quella di Tharros dove si trovano resti della città fenicia: un vero e proprio museo all'aria aperta.
Due particolarità, invece, che si trovano nell'interno dell'isola sono la Giara di Gesturi area protetta dove è possibile vedere i cavallini selvatici e Orgasolo, paesino noto per i suoi murale dove sin dall'arrivo a dare il benvenuto è un pastore dipinto sulla roccia.

Tieniti informato
sulle ultime novità!

Cliccando su "Iscriviti", accetti le condizioni e la informativa sulla privacy.